Mourning

*Questo è un post un po’ insolito, lascerò andare le dita e scriverò di sentimenti. Le foto che accompagnano le mie parole sono state pensate realizzate apposta per ciò che volevo dire; truccandomi, ho semplicemente lasciato le mani e i pennelli liberi di portarmi nella loro direzione.

Non volevo che fosse bello, né perfetto: volevo che esprimesse uno stato d’animo. Spero di esserci riuscita.

Se non vi interessa lo sproloquio melenso, potete tranquillamente saltarlo, ma vale la pena guardare le foto, perché sono state scattate da una mano delicata e appassionata.

Per concludere questa sorta di prefazione, grazie I. per assecondarmi in queste mie mattane.*

img_1873

Ci sono persone a cui voglio bene, ho amici che amo, anche se sono pochi. Persone che sono sempre pronte ad aiutarmi e sostenermi, anche da lontano, anche se non ci sentiamo per un po’. Sono fortunata, e lo so.

Un giorno però per caso scopro che una persona che conoscevo, una persona che avevo frequentato parecchio, che chiamavo amica e a cui facevo le trecce – che capelli meravigliosi! – è morta. Puf. Portata via da una malattia.

E io non lo sapevo.

Non ne ero a conoscenza perché, anni prima, l’altra persona aveva deciso che non eravamo più amici, e senza dirmi nulla mi aveva cancellata dalla sua vita. Senza una parola di spiegazione, senza nemmeno un litigio che mi facesse capire il motivo di questa scelta.
img_1877

img_1882

Questo, quindi, è un lutto che non ho il diritto di portare. Non ho il diritto di viverlo perché, semplicemente, non sono stata lì al suo fianco mentre soffriva, e ancora prima non ho chiesto spiegazioni, ragioni, non ho lottato.

Non posso impedirgli, però, di fare male. Ho pianto.

img_1890

img_1892

E non ho potuto evitare di pensare a tutte le altre persone che mi hanno lasciata indietro in questo modo, fino ad ora. Sono state parecchie, e nessuna di loro è riuscita a farmi capire che cosa fosse cambiato, che cosa stessi sbagliando, perché quasi da un giorno all’altro la mia compagnia, la mia persona, risultassero loro tediose.

Ho cercato il confronto, con alcuni di loro; con altri ho lasciato correre. Con alcuni, una in particolare, ho provato e riprovato a venirne a capo, a risolvere il problema che lei aveva con me.

Con alcuni, ho pazientato per anni sperando che le cose cambiassero, accontentandomi dei ritagli di tempo. D’altronde, non ho mai preteso un granché.

img_1893

img_1899

A nessuno di loro, però, mai, ho imposto la mia presenza. Non ha senso aggrapparsi a qualcosa che non esiste più, non è sano trascinare rapporti a senso unico.

Altra cosa è capire le ragioni per cui una persona smette di volerti bene, o – non so cosa sia peggio – perché smetti di essere interessante ai suoi occhi. Forse sono io che sono stupida e odiosa. Invadente. Assillante. Anche se, in realtà, per forza di cose a me non sembra. Forse è solo il normale evolversi delle cose, e io dovrei imparare ad accettarlo.  Ovviamente è impossibile portarsi tutti dietro dall’inizio alla fine del percorso, è fisiologico che qualcuno si fermi o si perda per strada.

Solo che, quando sono stata io quella che desiderava allontanarsi, sono sempre stata il più limpida e sincera possibile, ho spiegato, ho sofferto comunque.

Forse è troppo aspettarsi che gli altri abbiano per noi gli stessi riguardi che vengono usati nei loro confronti?

Non lo so.

img_1901

img_1905

So, però, che non ho mai smesso di voler bene a nessuno di loro. Nonostante abbia provato dolore, nonostante di mia volontà mi sia silenziosamente fatta da parte, li ho tutti insieme dentro di me, come piccoli graffi rimarginati di cui si vede la sottile linea bianca che contrasta con il resto della pelle, come piccole lacrime asciutte di cui resta la traccia salata e lucente. Nonostante io faccia finta di niente, ogni tanto ci ripenso, e mi fa male.

E anche se mi ripeto che se davvero una persona ti vuole bene ti cerca, perché le viene spontaneo desiderare la tua compagnia, le tue parole, la tua presenza; e nonostante io mi sgridi perché a quasi trent’anni dovrei saper ormai accettare il modo in cui va il mondo, non posso fare a meno di sentirmi stanca, e vuota, e piccola e indifesa, quando per caso mi viene in mente qualcuno che se ne è andato.

img_1915

Tutto quello che voglio dirti è che mi ricordo di te, mi ricordo la tua voce il tuo odore e i tuoi occhi. Come suonavi. E le trecce che ti facevo.

Addio.

 

Annunci

12 pensieri su “Mourning

  1. Beh, che dire, non penso sia possibile aggiungere nulla alle tue parole.
    Hai trasmesso con chiarezza molto delicata il tuo stato d’animo e devo dire che le foto sono effettivamente meravigliose, perfettamente contestualizzate anche nei colori e nel trucco, specie i brillantini che tanto sembrano quella lacrima asciugata che lascia comunque traccia del suo passaggio…

    Mi piace

  2. Condivido quello che hai scritto, perlomeno nella parte dove parli di amicizie perse senza un motivo ben definito.. purtroppo è una cosa che è capitato anche a me e non è mai bello.
    Passando alle frivolezze, il trucco è stupendo ma soprattutto mi piace il colore dei capelli! *.*

    Mi piace

  3. E’ molto triste questo post perché profondamente reale, autentico e sincero.
    Sento il dolore, la tristezza, il senso di lutto nonostante vi foste ormai allontanate da tempo. E’ vero, non si può vivere l’intero percorso insieme a tutti quelli a cui abbiamo voluto bene. C’è chi si defila, chi prende altre strade, chi siamo i primi a voler lasciare andare. Ma si soffre comunque quando una di queste persone se ne va per sempre, si soffre perché dentro di noi queste persone c’erano ugualmente. Una parte di loro era rimasta a farci compagnia, fosse anche solo sotto forma di ricordi.
    Ti mando un forte abbraccio e un immenso complimento non solo per aver saputo esporre il tuo dolore in modo tanto limpido e delicato, ma anche per queste foto splendide che ne sono l’esatto completamento.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...